Cosa cerco nei personaggi femminili

womenAl termine della lettura di un libro, dopo essermi fatta una mia opinione in merito a trama, stile e personaggi, mi piace cercare in internet le recensioni scritte dagli altri lettori.
Ormai considero la mia ricerca come una tappa obbligatoria (prima di riporre il libro sullo scaffale e passare a un altro) che mi permette di cogliere dettagli che mi erano sfuggiti e che mi consente di confrontare il mio parere e la mia interpretazione del testo con quella di qualcun altro.
In questo mio vagabondare tra recensioni puntigliose, commenti frettolosi e pensieri sgrammaticati, ho individuato un elemento che ricorre di frequente e su cui le lettrici non hanno pietà: la caratterizzazione dei personaggi femminili.
Alcune lettrici apprezzano protagoniste passive che Continue reading →

Autobiobibliografia (prima parte)

14761772451_9284ea404d_oHo deciso di partecipare anch’io al meme “autobiobibliografia” lanciato da Ivano Landi.
Il meme prevede di elencare i cento libri che più mi hanno influenzata nel corso della mia vita, nel bene o nel male.

In tutta onestà, non sono riuscita a trovare cento titoli che mi abbiano lasciato qualcosa di così prezioso o importante da comparire in questa lista.
In totale, ne ho individuati 34 e sono certa che, col tempo, riempirò i buchi mancanti. Tra una ventina d’anni, magari.
Non sono stata in grado di fare un semplice elenco di libri. Sono troppo legata a queste opere perché io possa passare oltre senza spendere almeno un paio di parole per ciascuna di esse, quindi ho deciso di spezzare l’autobiobibliografia in due.
Vi lascio alla prima parte. Continue reading →

L’importanza della lettura

17555429115_0abd8ddde1_kOggi vorrei soffermarmi su quello che per me è l’elemento cruciale nella stesura di un romanzo: la lettura, che è anche ciò che dà il nome al blog.

Ma come, Chiara? Io voglio scrivere, mica leggere!

Lo so, lo so, ma lasciami venire al dunque.
Ho iniziato a scrivere, con l’idea di pubblicare un romanzo tramite editoria tradizionale, più o meno all’età di sette anni.
A dodici anni ho iniziato Continue reading →