Intervista a Teriel Donovan – A Cup of Stories

Ciao a tutti!
Oggi vorrei portare qui sul mio blog un articolo con un format un po’ diverso dal solito.
La mia carissima amica Teriel Donovan, il mese scorso, ha pubblicato una raccolta di racconti di genere fantasy, distopico e anche fantascientifico.
Per questo motivo, vorrei riservarle uno spazio tutto suo tra queste pagine e dedicarle una breve intervista.

Benvenuta, Teriel. I lettori di lunga data, di sicuro, conoscono già il tuo blog “Anything Magazine”, di cui sono stata ospite più volte. Chi mi segue da meno tempo, invece, potrebbe non aver ancora avuto occasione di conoscerti. Ti va di presentarti?

Ciao! Prima di tutto, grazie mille di cuore! Tengo davvero tanto al tuo supporto e poter fare questa intervista, mi fa un certo effetto… di solito sono io che le organizzo!
Per rispondere alla tua domanda, Teriel non è il mio vero nome, ma è così che mi presento da molto tempo.
Anni fa, lessi un romanzo fantasy la cui protagonista si chiamava Theriel. Cresciuta in un mondo che non le apparteneva, si ritrovò catapultata in un mondo Fantasy, dove scoprì la sua vera identità.
Mi sono rispecchiata in lei, ma per comodità di pronuncia ho tolto l’h.

Continue reading →

Recensione “L’erede di Ethel – Il grande Vallo” su Universo Fantasy

Ieri, su Universo Fantasy, è stata pubblicata una bellissima recensione per “L’erede di Ethel – Il grande Vallo”, a cura di Ilaria Damiani, che ha svolto un lavoro attento, curato e approfondito, evidenziando pro e contro del mio romanzo.

Da autrice, sono felice quando ricevo pareri elaborati ed esaustivi, perché so che mi aiuteranno a crescere e migliorare nella stesura delle mie future pubblicazioni.

Continue reading →

Sole in terra – Vera Lazzaro

Oggi vorrei parlarvi di “Sole in terra”, un romanzo distopico ambientato tra la lucente città di Auralia, dove tutto sembra possibile sulla base del merito, e la degradata Rames, cittadina che ospita al suo interno il quartiere delle Siringhe, dove hanno luogo le attività di spaccio.

La narrazione si svolge in prima persona, alternando i punti di vista dei personaggi, a partire da Audrey, ragazza adottata da una famiglia prestigiosa di Rames che desidera abbandonare la città natia, per trasferirsi ad Auralia.

All’inizio le sue motivazioni non sono chiare: vive in una bella casa, con un fratello gentile e premuroso. Che motivo potrebbe avere per volersene andare? Scoprire la verità sulla morte dei suoi genitori biologici è una giustificazione sufficiente a mettere in pericolo se stessa e i suoi amici nel tentativo di raggiungere Auralia in un viaggio lungo e disseminato di ostacoli?

Continue reading →

L’amore quotidiano – Maria Tarditi

“L’amore quotidiano” di Maria Tarditi (maestra di scuola elementare per trentotto anni in Piemonte, sua terra d’origine, dove nacque nel 1928 e morì nel 2017) è un’altra chicca speciale che ho trovato alla fiera del libro di Rivoli.

Lo stile di scrittura è semplice e lineare, fruibile a tutti, potrebbe essere un bel dono per i propri nonni.
Questo romanzo fotografa la realtà umile e modesta dell’Italia del secondo dopoguerra. Mi ha suscitato i ricordi di nostalgica tenerezza che i miei nonni mi hanno regalato con il racconto della loro infanzia e giovinezza in una terra prevalentemente agricola che, con orgoglio, lavorava tenacemente per riprendersi dalla miseria post-bellica.

Continue reading →

Ancora una volta con te – Dustin Thao

Da diversi anni, è una mia piccola tradizione, prima di un lungo viaggio in treno, trascorrere l’attesa nella libreria della stazione e acquistare un libro che mi faccia compagnia.
Avevo più di un’ora di attesa a Milano Centrale, prima di salire sul treno per Venezia, e non riuscivo proprio a decidermi.
C’erano tanti libri belli, ma nessuno era quello giusto.
Alcuni erano troppo grossi e pesanti da portare in giro in uno zainetto già stracolmo, altri erano scritti con un font troppo piccolo, altri ancora erano troppo impegnativi per essere letti in treno verso la meta delle mie vacanze.
Volevo qualcosa di leggero, carino ma non banale, e la copertina di “Ancora una volta con te” mi ha subito catturata.
Lo avevo già visto in alcuni post su Instagram e ho pensato che facesse proprio al caso mio.

Continue reading →

Il destino della guerriera – Laura Novelli

Penso che il genere storico sia uno dei più complicati da scrivere.

Lo “svarione” è sempre dietro l’angolo, il lavoro di documentazione è lungo, spesso complicato, e non è semplice calarsi in una mentalità diversa da quella odierna.

Per questo motivo, pur essendo un genere che amo, capita di rado che io mi immerga tra le pagine di un buon romanzo storico. Peraltro, di solito, mi affido sempre ai soliti autori, che ben conosco, quali Ken Follett e Manfredi.

Continue reading →

Come descrivere una scena erotica

Sono passati cinque anni da quando ho pubblicato l’articolo come scrivere scene “forti” e, nonostante questo, è ancora l’articolo più letto e condiviso del blog.
I termini di ricerca sono molto simili e tutti per lo più relativi al modo migliore per scrivere scene erotiche o di tortura all’interno di un racconto o di un romanzo.

Per questo motivo, ho deciso di riprendere in mano quel vecchio articolo e ampliarlo, al fine di fornire una guida il più completa possibile sui giusti ingredienti per una buona scena erotica.
Di sicuro seguirà anche un articolo dedicato alle scene di violenza e tortura all’interno di un romanzo, con i miei tempi biblici, ovvio…

Continue reading →

Recensione “L’erede di Ethel. Il grande Vallo” a cura di Federico Ingemi

Alcuni mesi fa, sui social, ho scoperto un gruppo di autori che, invece di tirarsi pugnalate a vicenda come troppo spesso ho visto fare in ambito letterario, hanno costruito una meravigliosa realtà, fatta di cooperazione e aiuto reciproco, senza costi nascosti e senza sotterfugi.

Questa bellissima realtà si chiama “Collettivo Scrittori Uniti”, un gruppo di autori coordinato da un direttivo che, senza alcun tipo di guadagno pecuniario, organizza fiere, interviste radio, recensioni stilate da professionisti… Insomma, possiamo definirla una vera e propria opera di volontariato a supporto di tutti quegli autori emergenti che scelgono di sposare la filosofia di sostegno reciproco del collettivo.

Continue reading →

Recensione “Sahràis” su “1001 notti di inchiostro”

Ciao a tutti!
Oggi vorrei condividere con voi la recensione che Sara, di “1001 notti di inchiostro”, ha scritto per “Sahràis – La figlia del mare”.

Chi di voi segue il blog, saprà che ho già collaborato in passato con lei, in occasione dell’uscita di “L’erede di Ethel – Il grande Vallo“.
Sara è una bookblogger eccezionale, precisa e attenta a ogni più piccolo dettaglio.
Collaborare con lei è sempre un piacere e, non di rado, grazie alle sue recensioni, ho scoperto, letto e apprezzato delle piccole perle del fantasy italiano.

Continue reading →

Aggiornamenti di inizio anno

L’ultimo post pubblicato su questo blog risale al 2 dicembre e, come sempre, mi confermo essere un disastro con la puntualità.
Negli ultimi due mesi ho preferito dedicarmi alla pagina Instagram di librieracconti, alla stesura di un articolo che mi sta richiedendo davvero molto tempo (giuro che prima o poi arriverà) e alla preparazione del mio primo romanzo autopubblicato con Amazon KDP.

Continue reading →